Real Estate For Impact

REC comprende la divisione RE4IMPACT che si occupa specificatamente di valorizzazione e rigenerazione del patrimonio e dell’ambiente costruito attraverso la progettazione dei servizi sociali di interesse generale, la creazione di nuove infrastrutture sociali e reti collaborative, la coprogettazione e la gestione dei sistemi di welfare, tra cui l’housing sociale.

In questi ambiti, RE4IMPACT svolge attività di ricerca, formazione e consulenza scientifica verso la Pubblica Amministrazione, gli Enti del Terzo Settore, gli enti istituzionali e previdenziali, le società di servizi, le imprese private e sociali, gli istituti di credito e le fondazioni bancarie, il settore cooperativo, oltre che investitori che ambiscono a creare impatto sociale ed enti preposti alla gestione di patrimonio immobiliare (solidale) da destinare a finalità di rilevante interesse pubblico.

Il gruppo può contare sul contributo di docenti, ricercatori, dottori di ricerca e collaboratori alla ricerca del REC e su un importante network istituzionale e svolge le seguenti attività:

  • consulenza scientifica e ricerca applicata rivolta a soggetti pubblici e privati che agiscono all’interno dei processi edilizi, urbani e territoriali, per la costruzione di modelli sostenibili di sviluppo immobiliare, verifiche di fattibilità, analisi costi-benefici; auditing di edificio e valutazioni tecniche-economiche;
  • innovazione nei modelli di valorizzazione e gestione di patrimoni immobiliari pubblici e privati;
  • innovazione nell’ambito dei servizi immobiliari integrati (Facility, Property, Asset & Community Management);
  • advisoring tecnico nelle operazioni di valorizzazione di patrimoni immobiliari solidali e/o destinati ai servizi alla persona, alla creazione di servizi e reti di welfare, in generale a funzioni a impatto sociale;
  • ricerca e innovazione nell’ambito di modelli e format immobiliari innovativi (p.e. housing sociale, servizi all’abitare, abitare e servizi alla persona, promozione dell’autonomia abitativa per persone con disabilità, co-living, senior living, abitare leggero);
  • due diligence immobiliari a impatto sociale;
  • progetti sperimentali di innovazione sociale, coprogettazione, bandi sull’innovazione e l’inclusione sociale.

Valorizzazione di patrimoni immobiliari privati e pubblici

Lo sviluppo e la valorizzazione dell’ambiente costruito dà forma alle nostre città e muove l’economia del Paese. Le nuove città metropolitane italiane stanno determinando dinamiche immobiliari inedite. REC interagisce con le pubbliche amministrazioni, gli investitori, i gestori, gli sviluppatori, i costruttori e i progettisti della filiera immobiliare e turistica, nel contesto del WaterFront Lab, per la tutela e valorizzazione delle linee di costa di mari e laghi in Italia. Nell’ambito di un Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN) finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MIUR), REC sta lavorando anche sul tema de “Le città metropolitane: strategie economico-territoriali, vincoli finanziari e rigenerazione circolare” (2015STFWFJ), in una cordata che include: Politecnico di Milano, Università degli Studi di Napoli Federico II, Università degli Studi di Bari Aldo Moro, Università Iuav di Venezia. Nello specifico, REC studia “L’evoluzione degli investimenti immobiliari e nuove destinazioni d’uso del territorio metropolitano” e “Il profilo dei valori immobiliari del territorio metropolitano”.

Spazi di lavoro, spazi collaborativi e spazi ibridi

Il tema dei nuovi modi di lavorare e di come gli spazi di lavoro stanno cambiando sono molto attuali. Il REC sta investigando questo argomento in alcuni progetti specifici. Una ricerca di dottorato sull’impatto del gender negli spazi di lavoro collaborativi è svolta in sinergia con il Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano. Il REC coordina il contributo di Széchenyi Istvàn University, Neumann Jànos Univeristy, Bauhaus University Weimar, Eindhoven University of Technology e Moscow State University of Civil Engineering nel progetto Erasmus+ Strategic Partnership “SPACE: An Innovative Approach in Workplace Management Education” (2018-1-HU01-KA203-047744), finanziato dalla Comunità Europea con. Il REC collabora come secondary proposer nel progetto “The Geography of New Working Spaces and the Impact on the Periphery” (CA18214), assieme al Dipartimento di Architettura e Studi Urbani (DAStU) del Politecnico di Milano e altri circa 60 partner da tutto il mondo, ed è referente delle interazioni di ricerca  la Cornell University (Ithaca, USA).

Tecnologia e digitalizzazione nel Real Estate

La trasformazione tecnologica del settore immobiliare sta trasformando le dinamiche tradizionali di un settore tipicamente lento nell’evoluzione. Il REC è impegnato nel quantificare, qualificare e valutare il trend di digitalizzazione di progetti, processi, materiali e transazioni immobiliari in Italia, coordinando il Joint Research Center (JRC) partecipato da BNP Paribas, Vodafone, Covivio, Accenture. Nello specifico, le opportunità di creare informazioni e nuova conoscenza attraverso l’analisi di dati è esplorata tramite: (a) sperimentazioni sull’utilizzo della sensoristica negli spazi di lavoro delle organizzazioni e dei campus universitari; (b) implementazione di strumenti in grado di integrare indicatori quantitativi e qualitativi che possano supportare il ciclo di vita immobiliare dalla fase di investimento, attraverso il facility e property management, la valutazione e certificazione degli edifici, fino al monitoraggio continuo delle prestazioni degli spazi.

Smartliving

Il REC interagisce con le Pubbliche Amministrazioni e le imprese partecipando attivamente alla creazione di partenariati di imprese volti allo sviluppo di Progetti finalizzati all’introduzione di prodotti, processi/servizi nuovi o migliorativi dal punto di vista tecnologico, produttivo e organizzativo, per valorizzare la tematica dell’Abitare intelligente. 

In tale ambito il REC ha partecipato ai progetti “ESTH” e “Digital 3D”, finanziati dalla Regione Lombardia sul Bando Smart Living – Progetti di sviluppo sperimentale e innovazione (S&I) – Iniziativa istituita con DGR X/5520 del 2 agosto 2016 modificato e integrato con DGR X/6811 del 30 giugno 2017.

Il Progetto Digital 3D Control Room for Healthcare (ID 379242) ha portato allo sviluppo di un innovativo modello organizzativo orizzontale per il controllo intelligente e dinamico di edifici complessi attraverso la creazione di una innovativa piattaforma digitale Web Based che integra la tecnologia Building Information Modelling (BIM) con una piattaforma di “Facility Management (FM)”. 

Sono Partner con il Politecnico di Milano, Rimond Srl, Tecnosys Italia Srl.

Il progetto “E.S.T.H. – Eco System Temporary House” (ID 379287) ha portato allo sviluppo di un modello progettuale “smart” per la trasformazione dell’edificio esistente, in moduli abitativi ed ambienti intelligenti, sostenibili con dotazioni di domotica e supporto ICT per l’integrazione dei sistemi smart e IOT e il continuo miglioramento dell’eco-sistema dell’edificio.  

Sono Partner con il Politecnico di Milano, PG Seven S.r.l., Guffanti Group & Partners S.r.l., Universal Selecta S.p.a. 

REALIZZATI CON IL SOSTEGNO DI